1 marzo #compraunlibro

Sono tornata a casa dopo un mese di assenza e sono davvero contenta di poter festeggiare l’evento comprando un libro. Questa volta, l’atto di comprare un libro sarà infatti reso ancora più bello dall’iniziativa ideata dalla Fondazione Caffeina Cultura, la quale ha lanciato per questo sabato il flash mob più bello di sempre – soprattutto se come me siete timidi e l’idea di partecipare ai flash mob “tradizionali” vi fa venire voglia di barricarvi in casa, per quanto buona la causa.

Sabato 1 marzo infatti non c’è bisogno di trovarsi in una piazza, ballare o quant’altro: basterà fare un salto in una delle librerie aderenti all’iniziativa con un fiocco bianco per farsi riconoscere e comprare uno, due, tutti i libri che si desidera. In fondo, i libri comprati possono essere regalati ad amici, parenti, fidanzati, a chi si vuole, magari a quell’amico che non legge molto ma che adora Stephen King, o all’amico che aspettava l’ultimo libro di Peter Cameron (che ultimo non è, in ordine di scrittura, ma tant’è). Le librerie aderenti, infatti, offrono spesso sconti, quindi si possono prendere due piccioni con una fava: far sentire che noi lettori ci siamo (sia che l’acquisto sia per noi o per altri) e risparmiare qualcosina (che non guasta mai).

Io sto già spulciando la mia lunghissima wishlist in attesa di sabato, nella speranza di trovare qualche chicca in una libreria che ha riaperto da poco nella mia città, Ferrara, per la gioia di chi, come me, passava sempre a dare un’occhiata al Mercatino del Libro e del Fumetto durante le “vasche” in centro.

Speriamo che questo primo marzo sia una giornata proficua, che magari faccia riscoprire un po’ a tutti il piacere di entrare in libreria e di uscirne con un po’ di volumi pronti a essere divorati.

 

 

 

 

 

 

 

Per i non-ferraresi, Il Mercatino del Libro e del Fumetto di cui parlo sopra ha anche un sito dove è presente il catalogo.